Guida di sgancio

1 - La prima volta

Ingerire solo funghi freschi o secchi può essere un'esperienza strana, forse incantata, forse spiacevole. Se ne prendi solo alcuni, gli effetti sono generalmente (a parte un po 'di nausea) piacevoli e possono essere confrontati con la sensazione che provi usando la marijuana. Se non è preparato, una dose più elevata può avere effetti confusi.

Se tutto va bene, può essere un'esperienza elettrizzante. Per molti è la prima volta che sperimentano un diverso stato di coscienza oltre a veglia, sonno e stato di sogno. Altri hanno una sensazione di ricordo perché hanno avuto un simile tipo di viaggio attraverso un'esperienza fuori dal corpo (OBE), tecnica di meditazione, yoga, sport o attraverso un altro incontro o esperienza speciale.

I processi che sono attivati ​​nel nostro cervello dai funghi (ma anche da LSD, XTC, 2CB, DMT, ecc.) Sono in realtà abbastanza naturali. Le sostanze coinvolte sono anche prodotte dal nostro stesso corpo: come la serotonina. Solo che durante un viaggio gli effetti sono più forti. Si possono avere esperienze simili senza droghe. Il digiuno, la meditazione, lo sport o semplicemente l'innamoramento hanno essenzialmente la stessa funzione: portarti in paradiso.

Ormai sarà chiaro che è qualcosa fuori dall'ordinario, quindi sarebbe bene avere qualche informazione in più sugli effetti del fungo magico. Leggere questo libro può aiutarti, ma ciò che aiuta è anche discuterne con persone più esperte, chiedere consigli in un Paddo-shop, consultare altri libri, cercare su Internet o chiedere ad altri (amici, genitori?) La loro opinione. L'ignoto non è amato, la comunicazione aperta è molto meglio e riduce davvero il rischio di un'esperienza spiacevole, perché essendo ben informati, una grande parte della paura verrà portata via.

È come fare l'amore: c'è solo una prima volta e questa esperienza non si ripete mai.

Sii preparato e non sprecare la tua "verginità" psichedelica.

La prima volta che vedi il mondo cambiare, la tua prospettiva vacilla e la tua coscienza si apre, e puoi sentirti molto aperto e vulnerabile. Questa visione di ciò che Dante chiamava "La Divina Commedia" potrebbe rimanere con te per il resto della tua vita. Quindi sii consapevole, preparati bene, prenditi il ​​tempo e lo spazio necessari e, soprattutto, non lasciarti sedurre a fare un viaggio troppo presto perché non hai il coraggio di dire di no o perché hai paura di sentirti escluso. il gruppo.

Sii consapevole che la tua vita può prendere una svolta diversa attraverso l'esperienza psichedelica. Non solo i cosiddetti psichedelici, come Tim Leary, ma anche musicisti, scienziati, medici, sacerdoti e molte persone spirituali hanno dato una "sbirciatina nell'altro mondo" con l'aiuto di funghi magici o altre sostanze. Si interessarono al "alterato" e sarebbe stupido etichettare persone come Deepak Chopra, Philip Glass, Huston Smith, Ram Dass, Terence McKenna, Aldous Huxley, Robert Anton Wilson, Hans Plomp, Luc Sala o Simon Vinkenoog, come drogati.

2 - Set & Setting: scopo

Immergersi nell'oceano del tuo subconscio è meglio farlo quando sei in uno spirito buono, in buone condizioni, in una bella atmosfera e con alcune persone simpatiche intorno. Per i rischi minimi e il viaggio più bello e migliore è importante essere in un buon “Set and Setting”, come dicono tutti gli esperti. Se ingoi solo dei funghi quando ti senti schifoso e non hai nulla da fare, potresti chiedere problemi. Potresti incontrare angoli nascosti della tua mente, traumi dimenticati o sperimentare una sbirciatina spaventosa oltre la soglia tra sanità mentale e paranoia.

A parte questo è importante che ti chiedi perché vuoi fare un viaggio ai funghi. Le motivazioni possono variare dal bisogno di un cambiamento nella tua vita al solo piacere al tuo amante di andare avanti. Sei solo curioso? È la prima volta? Non hai nient'altro da fare o ti iscrivi perché non vuoi che la gente pensi che sei un quadrato? Dovrai fare alcune scelte consapevoli, come perché viaggi da solo o perché insieme a questa persona specifica o quel gruppo. Considera attentamente queste e le seguenti domande.

Dove, con chi, con cosa, perché?

Dove lo fai è importante. E non intendiamo che sia solo caldo e accogliente, è anche importante che tu non sia disturbato, che ci sia aiuto disponibile o almeno una persona che sa che stai inciampando (un supporto è importante, solo il pensato che puoi chiamare qualcuno che conosci può avere un effetto calmante) e che è sicuro. Puoi lasciare un biglietto per le persone che vivono nella tua casa o chiedere a un amico di chiamare qualche ora dopo per verificare se per te va tutto bene. Considera anche che potrebbero passare degli estranei (polizia, FBI), perché non vuoi che ti trovino con un mucchio di funghi accanto a te. Ciò è particolarmente vero al di fuori dell'Olanda, dove le autorità sono meno tolleranti e amichevoli.

Con chi o con cosa, non solo significa che tipo di funghi o in quale forma li mangi o li bevi, riguarda anche l'intero ambiente e le persone intorno a te (o forse senza nessuno in giro).

Chiediti, se sei in un gruppo, se sono disponibili delle "sitter", che non prendono nulla da sole e possono vegliare su di te. Ci sono alcune persone nel gruppo che lo prendono un po 'prima o un po' dopo, vi aiutate a vicenda, scegliete un amico prima di un viaggio e fino a che punto siete disposti ad andare. Essere chiaro! Non lasciare che problemi come il sesso siano sospesi nell'aria, molto probabilmente verranno fuori ed è molto meglio essere chiari in anticipo. Più avanti in questo libro scriveremo un po 'di più su questo argomento.

Bonding

Potrebbe essere importante discutere e prendere coscienza degli effetti di legame, un legame invisibile con alcune delle persone del gruppo. Li vedrai quando sono vulnerabili e questo potrebbe spingerti ad aprire il tuo cuore per loro. Spesso rimangono nella tua vita; può essere meraviglioso, ma forse non è esattamente quello che vuoi. Quindi fai attenzione se fai un viaggio con persone che non conosci.

Perché è una domanda che devi porti prima di partire per un viaggio. La motivazione sbagliata, come voler fuggire da qualcosa o dimenticare qualcosa di spiacevole, può e probabilmente causerà alcuni problemi e in alcuni casi un brutto viaggio o peggio. Ma poi, se lo fai per conoscere te stesso, la tua relazione con gli altri, il tuo corpo o se vuoi entrare in stretto contatto con il tuo lato spirituale o mistico, anche questo sicuramente emergerà.

Scopo

Anche se puoi prendere i funghi per molte ragioni e divertirti o la pura brama di avventura è un motivo valido come uno qualsiasi, dovresti almeno considerare lo scopo del viaggio.

Non farlo per impressionare nessuno, per vendicarti dei tuoi genitori, per sfuggire al brutto mondo. Ciò potrebbe facilmente ritorcersi contro e la maggior parte degli psichiatri che abbiamo chiesto conferma che il processo di amplificazione di un viaggio psichedelico non è esattamente ciò di cui hai bisogno se sei malato, depresso, arrabbiato, infelice o schizoide borderline. I brutti viaggi e gli incidenti di solito possono essere ricondotti a una situazione o stato d'animo preesistente.

Ci sono ragioni positive per scegliere una simile esperienza. Forse in un momento di indecisione, per aiutarti a prendere una decisione su una relazione, un nuovo lavoro o una decisione di carriera. Alcuni consigli persino di fare un viaggio psichedelico quando dai un'occhiata a un guru o un uomo santo, puoi individuare più chiaramente gli impostori.

Una celebrazione o un anniversario potrebbe essere una buona ragione, ai vecchi tempi le stagioni, le costellazioni speciali del sole e della luna e i movimenti celesti erano spesso usati per tali sforzi e rituali.

3 - Viaggio verso lo spazio interno

Ingerire funghi magici non è un gioco da ragazzi, imparerai rapidamente cosa significa "inciampare". Il viaggio migliore è quello in cui sei preparato un po ', in cui lo rendi un "viaggio consapevole", anche se devi aspettarti l'inaspettato. Si prega di consultare il capitolo 5: Impostazione e impostazione per ulteriori consigli. Discuteremo qui le diverse fasi di un viaggio.

La preparazione

Una buona preparazione non è una garanzia per un buon viaggio, ma è sicuramente utile. Come accennato in precedenza, è importante che ti senti a tuo agio nel tuo corpo. Di questo si tratta la prima preparazione che inizia già qualche giorno prima. Riposo; non traumatizzare il tuo corpo con cose come il bungy jumping o allenamenti pesanti. È anche utile attenersi a una dieta leggera pochi giorni o almeno un giorno prima. Alcune persone si attengono a un digiuno totale, altri mangiano il giorno precedente solo pasti leggeri come frutta o verdura. Ovviamente ognuno ha il suo modo di sentirsi a proprio agio, ad alcuni piace stare nella natura, fare passeggiate, ad altri prendere ispirazione dai libri, dalla meditazione o guardare la televisione. È particolarmente importante evitare lo stress. La saggezza degli indigeni è che dopo aver viaggiato (jet-lag) è meglio aspettare qualche giorno. Fare il bagno o la doccia prima è una buona cosa, liberarsi dell'energia e dello sporco della giornata, sentirsi puliti e pronti.

Prenditi il ​​tuo tempo; Piano

A parte uno scopo (vedi capitolo 5) è necessaria una struttura, forse anche una pianificazione. Questo è utile se ti avventuri nel territorio sconosciuto o strano dell'esperienza psichedelica e il motivo per cui questo viene spesso fatto sotto forma di un rituale. Potete fornire questa struttura chiarendovi le cose - o meglio ancora - mettendole per iscritto; per fare una sorta di agenda su ciò che vuoi fare. Vuoi dirigere la tua attenzione dentro o fuori, vuoi indagare sui tuoi rapporti con gli altri o saperne di più su certi aspetti fisici? Ti interessano l'oscurità, il suono, il silenzio, gli effetti di luce, il sesso? assicurati di essere chiaro su questo in anticipo e di condividerlo con gli altri.

Imposta il tempo a parte, assicurati di avere almeno un giorno per riprenderti e non prendere i funghi troppo tardi durante la giornata, l'esperienza manterrà te (e gli altri) svegli per tutta la notte, calcola un periodo da 4 a 8 ore e alcuni da recuperare.

Nel giorno stesso, sii particolarmente attento al luogo in cui hai intenzione di fare il viaggio. Se lo fai all'aperto, seleziona un posto in cui ti senti al sicuro e porta tutte le cose pratiche di cui potresti aver bisogno (coperta, acqua, cibo, musica, materiale per scrivere e disegnare, ecc.). È necessario qualcosa per coprirti, perché a volte ti sentirai freddo, anche in estate. Avere una borsa che puoi bloccare forse ti faciliterà la mente; i lucchetti per catene per biciclette possono essere utili per garantire che le tue cose rimangano al loro posto e al sicuro.

Se lo porti a casa, fai una pulizia accurata e aggiungi alcune cose che ti ispireranno o ti daranno una bella sensazione, come cuscini, fiori e candele. Evita i visitatori, scollega il telefono e indossa abiti larghi. Fornire alcune bevande come succo di frutta, acqua o tisane e magari uno spuntino leggero (senza formaggio). Potresti voler fare una doccia o un bagno, quindi assicurati di poterlo raggiungere "in sicurezza". Tieni presente che potresti iniziare a preoccuparti dopo aver preso i funghi e subito prima di sentire davvero l'effetto. Potresti voler esaminare tutto, sai dove sono le tue chiavi, la porta è chiusa? È meglio organizzarlo ora per avere la certezza che tutto sia al sicuro. Una certa insicurezza in questa fase è abbastanza normale e salutare; quindi niente panico se non riesci a trovare le chiavi. Un contratto

Forse sembra un po 'troppo serio, ma se hai dei dubbi sulle tue motivazioni più profonde, magari nascoste tendenze suicide, ora è il momento di essere chiaro. Quando sei con altre persone aiuta davvero a discutere le regole del viaggio. Cosa è accettabile, cosa no. Il sesso fa parte dell'agenda o definitivamente no, il massaggio è accettabile (un vero piacere nello stato sensibile in cui ti troverai), quanto puoi essere rumoroso, ci sono limiti a dove puoi andare, puoi fare un bagno o una doccia, il tuo tipo di musica sarebbe un traumatico deprimente per gli altri (i canti gregoriani sono fantastici per alcuni, un incubo per altri). In generale, cerca di discutere del campo di gioco e di stabilire alcune regole. Non hai bisogno di un contratto formale, ma a volte rende le cose più facili se scrivi qualcosa. Soprattutto se c'è il minimo odore di qualcuno che "esce", stanco della vita e del suo fardello, stipula un contratto verbale che nessuno si perderà nel deserto interiore. Rendendolo chiaro alla propria coscienza normale, c'è meno pericolo che qualcuno si arrenda effettivamente a livello subconscio. In molti eventi di gruppo questa è una procedura standard, riducendo al minimo il rischio per tutte le persone coinvolte. Anche se si crede di avere piena autorità sulla propria vita, un brutto viaggio o peggio non è una cosa carina da fare ai propri amici e compagni psiconauti. Anche se inciampi da solo, aiuta a chiarirlo, scriverlo o dirlo ad alta voce. "Tornerò, sano e sano!"

Paura

Prima che il viaggio inizi e talvolta all'inizio del viaggio vero e proprio, per molte persone c'è una certa paura, un'incertezza tremante riguardo a questo entrare in quello che potrebbe essere visto come un regno oscuro e proibito. Tale paura non è malsana, infatti bisogna stare attenti e un po 'di paura è una cosa onorevole, solo gli sciocchi camminano bendati verso l'ignoto. Quindi non vergognarti, ma condividi questa paura con gli altri. Gli aspetti rituali, che verranno descritti più dettagliatamente in seguito, sono importanti qui. Non spingere gli altri a partecipare al viaggio se non ne hanno voglia, forse per loro stare con te come "baby sitter" è di per sé un'esperienza preziosa. Di solito percepiranno comunque un "alto di contatto", l'effetto "autostop" è ben noto poiché si raccoglie un po 'dell'energia di coloro che sono "alti".

Sitter: aiutanti designati

Ha senso avere uno o più "sitter". Queste sono persone che non prendono nulla e sono lì per aiutare, assistere, portarti a casa al sicuro in seguito, guidare il gruppo in qualche luogo naturale, rispondere al telefono o al campanello, ecc. I sitter potrebbero essere terapisti o semplicemente qualcuno con un po 'più di esperienza o forse qualcuno che vuole solo vedere come va tutto. È un'esperienza in sé stare con persone che fanno inciampare, si può imparare molto sulla natura umana. È divertente essere una cassa di risonanza per tutte quelle idee folli, un controllo della realtà!

Per iniziare il viaggio

Esistono diversi modi per ingerire i funghi: crudi, cotti o come tè. Nel capitolo precedente ne abbiamo elencati alcuni. A volte è divertente prepararli insieme alle persone con cui inciamperai. Mescolare o mescolare bene è importante. Prima di tutto questo si occupa di una divisione uniforme dei principi attivi nelle diverse dosi e in secondo luogo metti parte della tua energia nei funghi. In questo modo puoi anche creare un rituale significativo e aggiungere i tuoi desideri e incantesimi personali. Mangiate i funghi lentamente, attenti, con rispetto e masticateli bene; ciò è migliore per un assorbimento uniforme dei principi attivi. Può rafforzare il sentimento di gruppo e facilitare il viaggio sedersi insieme ora e condividere cose come possibili paure, aspettative o qualcos'altro che potrebbe infastidirti.

Inizio del viaggio

All'inizio del viaggio è meglio rilassarsi, magari sdraiarsi e aspettare quello che accadrà. I suoni intorno a te sono molto importanti. Questo può essere il silenzio, i soliti rumori dell'ambiente o la musica "naturale". Diventi molto sensibile alla musica, agli stati d'animo e alle emozioni che può evocare. Cerca musica calma (ambient o new age), non troppo veloce o troppo frenetica e preferibilmente non la musica che ascolti tutti i giorni. Per esperienze più profonde della cosiddetta musica etnica del didgeridoo, possono essere molto adatti canti buddisti o tamburi sciamanici. Per alcuni, suonare la batteria può essere meraviglioso, altri lo troveranno facilmente irritante. Comunque, ora è il momento di rilassarsi. Pronto per il decollo, hai ingerito i funghi magici e sei curioso di sapere cosa succederà. Potresti aver letto delle "Porte della percezione" e chiederti se si apriranno.

Disagio: lascia che sia

Da circa dieci minuti a un'ora dopo l'ingestione dei funghi inizierai a notare l'effetto (questo dipende dal dosaggio, da quanto bene hai masticato e da quanto è vuoto lo stomaco). Forse alcuni pensieri divertenti, inaspettati o strani ti verranno in mente. Questa fase è caratterizzata dalla domanda: "Senti già qualcosa?" Questo spesso mostra insicurezza, non te ne rendi ancora conto, ma il tuo sistema di difesa è sotto attacco e quindi potresti iniziare a preoccuparti. La porta è chiusa? Hai ancora le chiavi? e così via. Potresti avere tic nervosi, annusare la paura che non è ancora emersa. Se ora ti prendi il tuo tempo e cerchi di sentire il tuo corpo, mentre ascolti il ​​tuo respiro e il tuo battito cardiaco, allora potresti notare quanto sei teso, forse incastri le mascelle, la tua postura non è corretta o non lo fai. t consentire abbastanza spazio per respirare. Scuoti tutto! La maggior parte delle persone sperimenta questa fase, in cui i principi attivi devono stabilirsi nel corpo, come non particolarmente piacevole.

Nausea

Durante questa fase diventi cosciente del tuo corpo, puoi sentire freddo o nausea o avere mal di pancia. Questo può essere un peccato, alcune persone si ammalano davvero per un breve periodo. Ma se hai mangiato solo poco e non ti muovi troppo in questa fase ti ammalerai di meno e nella maggior parte dei casi non durerà a lungo. In rari casi le persone devono vomitare. Lascia che accada, non cercare di tenere i funghi dentro, se non vogliono.

Dopo circa un'ora il corpo inizierà a sentirsi pesante, mentre ti sentirai più libero e più felice e il tuo ego (difesa) evaporerà, diventerà più leggero e meno evidente. Consapevolezza del corpo

Quando passano gli effetti fisici iniziali del disagio, l'attenzione si sposta di solito. Per prima cosa sperimenterai il tuo corpo in un modo leggermente diverso. La maggior parte delle persone prende coscienza della tensione nei muscoli. È un'esperienza preziosa, poiché ti rendi conto che nella vita normale il tuo viso, il collo e le spalle sono sempre tenuti in una posizione innaturale, che indossi una maschera e una postura che non sono rilassate. Mentre il farmaco ti aiuta a sentire il tuo normale sistema di difesa, diventi consapevole di quelle tensioni, scudi, difese e puoi lasciarli andare. Di solito c'è un momento in cui senti quanto sei teso e quanto fanno male i muscoli, quanto è stretta la tua schiena, il tuo sorriso normale mette a dura prova il tuo viso e il collo. Un buon momento per prendere coscienza dei punti energetici e dei blocchi nel tuo corpo. La sensazione è di guarigione, notalo e prova a ricordare più tardi. Qui una fotografia o una registrazione video possono aiutarti. Guardare il tuo viso quando si è davvero rilassato può aiutarti a fare lo stesso senza l'aiuto dei funghi.

Ridacchiare

Il paddo-trip viene spesso definito come l'esperienza della risatina. Molte persone hanno scoppi spontanei di risatine e risate, a volte difficilmente controllabili e in generale sono più sensibili al ridicolo di ciò che le persone "normali" prendono così sul serio. Durante un viaggio con i funghi guardi quello che fanno gli altri, il modo in cui qualcosa è organizzato, le tue mani e trovi questo irresistibilmente divertente, da cui la risatina. Nota che ridere o ridacchiare è un modo molto naturale per affrontare qualcosa di strano o spaventoso. Se non vuoi accettarlo, ridicolizzalo! Quindi l'umorismo del viaggio è in parte proprio questo, una visione alterata e forse meno inibita del mondo, ma ti impedisce anche di sentire veramente cosa c'è. Quando ridi del modo divertente in cui qualcuno accende una sigaretta, tiene il telefono, forse è perché riconosci la tua goffaggine, maschera o tic. Ciò diventa più chiaro quando si guarda un video di un viaggio, per lo più scatti noiosi di smorfie e risatine di persone, anche se la profonda comprensione che si prova durante il viaggio si riduce in seguito per lo più a stupide osservazioni. Di solito c'è un nucleo di verità lì, quindi non respingere le tue scoperte troppo presto. Molte delle poesie di questo libro derivano da esperienze psichedeliche.

Chiarezza ma a volte loop di controllo

Nel viaggio, dopo la fase fisica, diventerai più consapevole del piano emotivo e mentale. Diventerai lentamente più consapevole delle cose che davano per scontate; guardare la tua mano, un fiore o un dipinto, vedere la forma come fluida, meno stabile e più di un'energia sottile; ottieni una nuova prospettiva sulle cose. Questo graduale processo di affondamento verso un contatto più diretto con i tuoi sensi più profondi, con il tuo subconscio, può essere accompagnato da sentimenti di felicità, amore, gratitudine o esperienze religiose ma anche da depressione e disperazione. Soprattutto ad alte dosi possono emergere sentimenti negativi come "cosa ho fatto a me stesso", una sensazione di insicurezza o una perdita totale del concetto di tempo. Qui puoi entrare nel panico e finire in una catena ripetitiva di pensieri, un "circuito di controllo", un processo ciclico in cui non hai il coraggio di arrenderti e cerchi disperatamente di tenere le cose sotto controllo. Questo può durare per ore e potrebbe essere definito un "bad trip". Ma in realtà stai lavorando allo spostamento dei confini, e più investi in questo, più opportunità e soluzioni troverai. In seguito, i brutti viaggi spesso sembrano essere stati buoni viaggi in retrospettiva; hai imparato qualcosa e non ti sei perso nella fretta. Una volta che sei sulle montagne russe è praticamente impossibile uscirne. La cosa migliore è accettare il viaggio e provare a goderselo, spesso la paura è causa di un brutto viaggio per mente e corpo. Se davvero non ce la fai, la cosa migliore è iniziare a muoverti o concentrarti su cose ordinarie, come fare la doccia, pelare le patate o pulire. Cerca di stare in un ambiente piacevole, dove ti senti a tuo agio. Uscire e socializzare con le persone non è sempre una buona idea. Se hai voglia di vomitare, fallo e basta, questo ti aiuterà a sbarazzarti degli alcaloidi non digeriti. Spesso il tuo corpo sa meglio qual è la dose giusta. Poiché i funghi magici sono molto yin, puoi contrastare l'effetto prendendo del cibo yang, come una zuppa salata. Anche un'aspirina può aiutare, ti rilassa ed è almeno qualcosa, l'effetto placebo funziona alla grande quando inciampi.

Se vuoi uscire dal "ciclo di controllo", rilassati, guarda qualcosa di bello come un fiore, metti un po 'di musica, chiama un buon amico (o tua madre, se ne hai il coraggio) e ammetti che hai paura, che aiuta. E urla o piangi, anche se solo perché ti rendi conto che sei stato prigioniero della tua stessa paura per così tanto tempo. Non osare arrendersi in un viaggio è qualcosa, che accade anche nella vita reale, solo che lì spesso lo nascondi.

Sinking; allucinazioni

Stai ora, lentamente ma inesorabilmente, entrando in un mondo magico, notando che le cose sembrano diverse, che le prospettive stanno cambiando, il mondo normale viene distorto ma in un modo interessante e affascinante. Sei fuori dall '' 'illusione snelliana' ', il modo in cui abbiamo imparato a vedere come se attraverso una lente ottica, puoi avere una profondità di campo illimitata e persino più punti focali, così puoi vedere la tua mano e qualcosa a una distanza nitida lo stesso tempo. Le cose che percepisci intorno a te, immagini e suoni, diventano più intense e meravigliose, spesso circondate da arcobaleni colorati. Se agiti le mani, vedi una specie di scia, come un effetto video. I colori ti fanno sentire come se fossi in una chiesa gotica, forse quelle persone ne sapevano un po 'di più di quanto diamo loro credito! Questo è quando la minima svolta, un po 'di pressione qui, concentrando la tua attenzione su alcuni piccoli dettagli reindirizzerà il tuo viaggio. Ciò che un attimo fa sembrava affascinante è ora dimenticato quando all'improvviso vedi i modelli energetici della tua mano, annusi qualcosa che ti riporta all'infanzia, questo è il paese delle meraviglie. Vedrai, anche ad occhi chiusi, motivi che riconosci dai tappeti persiani o dalle finestre incise, ma con colori che sono fuori dalla gamma normale. Questo potrebbe essere il modo in cui alcuni uccelli o animali vedono il mondo tutto il tempo. Se vai a sederti al buio o chiudi gli occhi potresti iniziare ad avere allucinazioni. Vedi o senti cose che non possono essere lì, una semplice ombra è interpretata come un mondo intero, il dipinto che conosci così bene è ora un portale tridimensionale per un mondo strano. Ti senti come Alice nel Paese delle Meraviglie, in un mondo incantato vagamente familiare ma strano nei suoi cambiamenti immediati, come un sogno lucido ma più sensuale, più vivido. I tuoi alunni si sono allargati, questo si nota anche per gli altri. In questa fase puoi sentirti molto emotivo ed è facile concentrarsi su problemi, ricordi o sentimenti. Potresti realizzare cose sulle radici e sui traumi sottostanti delle tue emozioni, sul modo in cui vivi o vorresti vivere e sulla tua relazione con gli altri, che fino ad ora non sei stato in grado di vedere in una prospettiva chiara.

Fai silenzio per un po '

Quando si è in discoteca o a una festa, si può facilmente sopprimere e ignorare la maggiore consapevolezza del corpo, coprendola con danze o movimenti frenetici. Questa inosservanza dei segnali del tuo corpo potrebbe essere la causa di sforzi eccessivi e dolori muscolari in seguito. Ora ballare o esprimersi diversamente durante un viaggio è una buona cosa, ma quando non ascolti la protesta del tuo corpo, potresti finire con dolori muscolari o, peggio ancora, sintomi di disidratazione o altri problemi fisici. Il meccanismo di feedback, che è così bello sensibilizzato durante un viaggio, è facilmente silenziato, quindi fai una pausa di tanto in tanto, trova un punto di relax e ascolta la danza dentro.

Picco

Quindi il tuo ego, il tuo marchio su ciò che percepisci non è più lì, puoi lasciar andare il controllo della realtà. Il mondo gira verso l'interno e arriva un momento in cui vedi tanto con gli occhi chiusi quanto con gli occhi aperti. Cerca di tenerlo stretto, quel momento in cui dentro e fuori sono quasi identici. Ma poi lascia andare di nuovo!

Ora sta succedendo la fase più bella del tuo viaggio. Si entra in un mondo con porte, sale, motivi e immagini che si riconoscono da una chiesa o da un tempio in Messico, Egitto o Grecia. Gallerie e porte, grotte e spazi, portali e scale; voli da un colore e una sfera in un altro. Girati un po 'e voli dall'unico palazzo indiano stravagante al successivo harem arabo, dalle montagne russe a un luogo di bellezza nella natura.

La prospettiva normale è inesistente e sembra che la tua energia segua la tua attenzione. Se apri gli occhi potresti pensare che abbiano scambiato gli angoli della stanza; ti senti estraneo alla realtà normale. Ma è soprattutto bello, fantastico, strano, affascinante, insolitamente colorato e vivido. Scopri dove gli artisti (consciamente o inconsciamente) traggono ispirazione, scopri che questi simboli archetipici, dalle croci e dai cerchi alle figure mitologiche, fanno anche parte del tuo mondo dei sogni.

Leadership

Lascia che i funghi ti guidino durante il viaggio. Puoi fidarti dei "fratellini" in quanto tali, o forse rendersi conto che questi sono processi naturali e che la coscienza sottile è sempre più giusta della realtà più grossolana in superficie. I pensieri e le immagini vanno e vengono in un film continuo che guardi in soggezione, e lo stai guardando, oltre che interpretato e diretto. Godersi il viaggio è il massimo, a volte ci sono paure e immagini spaventose, ma di solito questo passa velocemente. Considera questo come una lente d'ingrandimento del tuo umore, delle tue reazioni ed emozioni. Un leggero mal di pancia, a causa di cibo non digerito, potrebbe essere terribile. Un dolore qui, un muscolo indolenzito là, i tuoi reni che protestano, il sistema ti fa sapere cosa c'è che non va. Cerca di capire che anche nella vita reale ricevi segnali simili, che il tuo corpo gestisce mentre non ne sei consapevole. Ora sei davvero seduto in prima fila nel tuo teatro. Quindi guarda attentamente, lo spettacolo è tuo!

È possibile essere la tua guida, il timoniere del tuo viaggio. L'unica cosa che devi fare è concentrarti fortemente su qualcosa che incontri o andare nella direzione che scegli all'inizio. Questa può essere una domanda sul passato, sul presente o sul futuro, una forte paura di cui vuoi sapere di più o un viaggio di trance sciamanica. Di solito qualcosa ti ricorderà la tua agenda, ma perché non scriverla in anticipo. Usa la tua fantasia: tutto è possibile!

Ricorda, puoi scegliere tra il viaggio interiore, continuare a sognare ad occhi chiusi, o l'esperienza esteriore, restare presente, guardarti intorno e magari fare qualcosa. Potrebbe essere utile avere alcuni oggetti nelle vicinanze che ti ispirano. A seconda dello scopo, possono essere foto di persone (vive o defunte), disegni, dipinti, tarocchi, libri illustrati (di altri paesi e culture, animali o piante) o oggetti che hanno un valore simbolico o emotivo. Prendi uno specchio, accendi delle candele e guarda bene quella che vedi nello specchio; molte persone e volti fanno parte di te! Puoi semplicemente concentrarti su qualsiasi oggetto e guardare i tuoi pensieri. Forse ti ispirerai. Lascia che accada ... Spesso è divertente avere del materiale per disegnare o dipingere nelle vicinanze. Possono accadere creazioni meravigliose! Silenzio, da solo

Il riposo tranquillo è un ingrediente essenziale del set e dell'ambientazione. Prenditi del tempo per te stesso, a parte l'attenzione che hai per gli altri o per le cose esterne. Certo è bello stare nella natura e scoprire il mondo in tutta questa nuova veste di colori, forme, influenze e consapevolezza, ma anche voltarsi verso l'interno. Con gli occhi chiusi e senza musica, rumore o altri disturbi, ascolta la musica che suona dentro di te, il tuo respiro e il tuo battito cardiaco, parti per un viaggio interiore verso le profondità interiori. Un viaggio solitario, totalmente da solo, può essere molto arricchente, ma è necessaria un po 'di esperienza. Se questo può essere fatto all'aperto, senza l'interferenza di altri, riscoprirai la natura, come si mostra di nuovo. Soprattutto i cosiddetti punti di forza (colline, vulcani, un ruscello speciale, un pozzo, un luogo sacro) ti permettono di condividere la loro esuberanza e noterai la diversità di forme e varietà in tali luoghi.

Il tuo corpo: guarigione

Spesso la tua sensibilità per le sensazioni fisiche aumenta. Sei più consapevole del caldo, del freddo, di una brezza fresca, ma anche dell'odore delle tue coperte o del campo elettrico di un apparato. I tuoi sensi vengono amplificati. Poiché spesso non siamo molto amichevoli con il corpo, puoi approfittare del viaggio per conoscerlo un po 'meglio. Ciò è possibile semplicemente ponendo la tua attenzione sulle diverse parti del corpo. Un nastro suggestivo con meditazione energetica o dei chakra è utile e ti permette anche di sentire l'energia chi. Con un po 'di pratica che può essere sentito anche in seguito e utilizzato nel tuo "stato normale". Questo tipo di nastri può essere acquistato o puoi crearli da solo, registra solo alcune affermazioni come "Sto bene, mi amo, ho un posto in questo mondo". Prova anche ad ascoltare una cassetta con la voce dei tuoi genitori durante un viaggio o guarda un video di loro, potresti notare messaggi insospettati, un tono di voce premuroso, riportando ricordi del passato. Puoi goderti o almeno sperimentare il tuo corpo attraverso il massaggio o il lavoro sul corpo, questo può essere un'esperienza indimenticabile e molto curativa. Nello stato di coscienza speciale che raggiungete con le sostanze psichedeliche, "diventare integri" è un argomento molto interessante da inserire nella vostra agenda. Quando hai problemi di salute questo può essere lo scopo principale del viaggio. Molte volte scoprirai che i disturbi fisici sono le ancore, i segnali dei problemi emotivi che devi risolvere. Potremmo scrivere un libro su questo argomento da soli; come tramite la visualizzazione, la direzione della tua energia chi e altri esercizi puoi ottenere informazioni sulle cause più profonde di certe malattie o disabilità e se si può fare qualcosa per risolverle.

Tipo di personalità

È bene notare che l'effetto e la direzione di un viaggio possono essere molto diversi per persone diverse. Ciò è dovuto al peso, alla digestione, alla sensibilità o semplicemente al proprio umore. I principi attivi influenzano i tuoi filtri personali, i tuoi meccanismi di difesa e le barriere dell'Io. Dipende dal tuo stato d'animo, ma anche dalla tua disposizione e dal tuo tipo. Sebbene ognuno sia unico e diverso, ci sono diversi modi per raggruppare e classificare le persone. Qui l'idea dei tipi di personalità è utile. Ci sono alcune di queste tipologie di personalità, alcune molto dettagliate, ma una facile è dividere le persone in tipi testa-cuore-corpo, ciascuna con i propri tratti di personalità. Questo può aiutarti a capire perché gli altri, anche durante un viaggio, si comportano diversamente. Se ti capita di essere un tipo di testa, qualcuno che è sempre preoccupato (pensa) a ciò che può accadere, allora il viaggio ti aiuterà a superare questo problema e ti sembrerà un grande riposo nella tua testa; le paure e i pensieri non dilagano più. Se sei un tipo emotivo (di cuore) e normalmente vulnerabile alle emozioni (negative) e alle proiezioni degli altri - comprensibilmente sulla difensiva su di loro - allora sarà più facile entrare in contatto, ti sentirai più aperto, più interessato agli altri e al mondo circostante senza sentirti minacciato. Per i tipi di corpo, che reagiscono dal corpo su impulsi istintivi e intuitivi, conoscono la rabbia e mostrano una sindrome da lotta o fuga, il viaggio può appianare questo. Avranno facilmente accesso agli strati molto profondi, dove sono possibili esperienze mistiche e il sentimento di unità. Non è così semplice sapere che tipo sei; qualcuno che è attivo nello sport non è necessariamente un tipo di corpo, ma può essere un tipo di testa, compensando eccessivamente la mancanza di contatto con il corpo facendo jogging o aerobica.

Il mistico

Molte persone vivono un viaggio come un'esperienza mistica. Sentono un profondo contatto senza parole tra loro e il mondo circostante, l'universo in tutte le sue dimensioni e manifestazioni. Questo a volte è chiamato Unio Mystico, dove viene risolta la separazione tra interno ed esterno, sé e altro, cielo e terra. Non come concetto, ma come esperienza nel regno, dove le parole hanno poco significato. Molti studiosi a questo proposito non fanno una grande distinzione tra un viaggio indotto chimicamente e una trance meditativa, yoga o rituali, tamburi o canti. Alcune persone - durante un viaggio con i funghi - ricorderanno di aver avuto esperienze simili prima, da bambini, durante esperienze traumatiche, incidenti o in quelle che alcuni descrivono come "vite passate". Per altri questa è davvero una cosa nuova e sconosciuta, può scioccarli gravemente perché non è qualcosa che ti viene insegnato a scuola. Può arrivare come una rivelazione, improvvisamente l'intero concetto di realtà sta cambiando. Se questo accade e si evolve una sensazione di solitudine, è utile tornare ai libri, alle poesie e alla musica dei veri maestri. Questo stato unitario è ciò di cui parlavano persone come Rumi, Kabir, Meister Eckhardt, Blake, Ginsberg, Watts e, del resto, Gesù o Buddha.

Non dall'esterno

Quello che sperimentiamo durante un viaggio viene da dentro! Nonostante gli stimoli esterni e una maggiore sensibilità all'energia, ai colori, ai suoni delle cose, delle persone o degli animali, coloriamo l'esperienza noi stessi, con le nostre credenze, simboli, immagini e proiezioni inconsce. Le immagini pacifiche così come quelle paurose sono creazioni della nostra mente; ciò che sperimentiamo durante un viaggio è la nostra interpretazione. Naturalmente esiste una relazione con la realtà più profonda e vera, ma quanto è reale questa, e come si presenta, è la verità o solo la nostra verità? Nessuno può rispondere a questa domanda, nella migliore delle ipotesi possiamo credere in una certa forma di realtà ultima al centro dell'universo. Durante un viaggio è possibile avere l'impressione che il mondo sia o inferno o paradiso, ma rendersi conto che è la propria proiezione della realtà, che non può superare facilmente la dualità del bene o del male. Abbiamo un filtro diverso, più sensibile nello stato psichedelico o forse non abbiamo più un filtro; siamo tornati in sé!

Puoi imparare da un viaggio che dentro e fuori, paradiso e inferno, su e giù possono essere molto vicini l'uno all'altro. Forse allora riconoscerai una delle lezioni più importanti dei fratellini, il sacramento della (auto) realizzazione: "Tu sei Quello" (qualunque cosa provi intorno a te è ciò che sei tu stesso), un insegnamento che è stato scritto , migliaia di anni fa, nei Veda dell'antica India. E forse questo era ciò che Shakespeare intendeva veramente con "essere o non essere quello, è la domanda".

Ciò che ricordi principalmente in seguito non sono le immagini, sebbene ora riconoscerai certi motivi geometrici, figure e arte degli anni Sessanta (e degli edifici storici) come arte psichedelica, ma la sensazione di chiarezza; i tuoi pensieri erano diretti, chiari, indisturbati. L'ego scompariva, il velo della proiezione poteva essere sollevato, la realtà "nuda" percepita.

La fine del viaggio: scendere

Il cosiddetto picco può durare da una a quattro ore. Dopo hai la sensazione di scendere. Diventerai, passo dopo passo, più consapevole della "realtà normale". Se hai voglia di alzarti di fretta, non avere fretta; cerca di rimanere calmo e rilassato. Alcuni pensano che questo sia il momento per mangiare o bere qualcosa o per parlare con i propri compagni di viaggio. Forse lo è, forse no, ma forse un'altra persona ha bisogno di più tempo, permettigli un graduale rientro. Quella parola è appropriata, poiché torni davvero sulla terra da un altro mondo, come psico-nautico di uno strano pianeta. In ogni caso fallo con dolcezza, la discesa è importante per l'integrazione dell'esperienza quanto l'apice del viaggio. (Vedi il capitolo Scendendo). Se sei in compagnia di altri, allora è divertente terminare l'esperienza insieme a modo tuo. Questo può essere fatto condividendo la tua esperienza o attraverso il silenzio, un rituale, una canzone, ecc.

In circa sei-nove ore gli effetti saranno scomparsi ed è possibile dormire o tornare a casa. Fai attenzione alla guida per un po ', la tua visione, il senso del luogo e l'equilibrio sono solitamente un po' distorti. Non guidare mentre inciampi: è pericoloso e illegale. Se hai preso i funghi magici al mattino (il momento migliore è intorno a mezzogiorno) potresti non avere voglia di dormire dopo. Goditi la tua mente "lucida". Assicurati di non avere alcun obbligo per il resto della giornata. Concediti un po 'di amorevole cura: fai una bella doccia o un bagno, riposa sull'amaca, ascolta musica, scrivi, leggi, cammina, fai una sauna, ecc. Assicurati di sciacquare via il sudore, contiene molte tossine. Se hai fatto il viaggio nel pomeriggio o la sera, fai uno spuntino leggero alla fine del viaggio - puoi star certo che avrai fame se hai digiunato - e dopo probabilmente dormirai un po '. Il giorno successivo probabilmente ti sentirai chiaro al risveglio e con pensieri meno inquietanti nella tua testa. Questo è piacevole, ma comunque, rilassati, hai preso in prestito energia dal tuo corpo. Soprattutto se sei andato a ballare o giù di lì, è facile oltrepassare i tuoi limiti ed esaurire le tue riserve - energia che devi ricostituire. A parte questo, il tuo corpo non ti darà molti problemi, se hai iniziato in una buona condizione fisica. Con un uso intenso e continuo di funghi, senza un periodo di riposo intermedio, potresti essere infastidito dal rossore agli occhi, la tua pelle potrebbe iniziare a prudere e avrai bisogno di dormire di più.

Per alcuni la sensazione di trippie ritorna dopo un po 'o si verifica come una serie di onde, la ragione potrebbe essere qualche pezzo di fungo non digerito nello stomaco, ma c'è anche la possibilità di una sorta di flashback. L'esperienza del flashback non è molto ben studiata e alcuni dubitano che esista anche per composti indolici come LSD e psilocibina, ma notiamo alcuni effetti collaterali che potrebbero essere descritti come flash-back. In generale se ti aggrappi all'esperienza del viaggio, la mantieni viva nei tuoi banchi di memoria, sarà più facile piegare la realtà, ad esempio, se guardi in profondità negli occhi di qualcuno. Noterai che anche lo stato psichedelico è naturalmente presente, forse non hai davvero bisogno della chimica dei funghi magici.

I postumi

Gli effetti chimici di un viaggio Paddo possono manifestarsi per circa una settimana, ma non nelle urine. L'Amanita fa, in Siberia bere l'urina dei ricchi che assumono la droga ha fatto divertire anche i poveri. L'effetto più profondo - psicologico - del viaggio può ancora essere sentito dopo poche settimane e anche dopo pochi mesi. Quello che hai visto e imparato su te stesso, sugli altri e sul mondo può cambiare la tua vita. C'è il rischio che ti senti depresso per un po 'di tempo quando scopri cosa hai fatto di sbagliato durante tutta la tua vita. Concediti un po 'di tempo per integrare questa scoperta e sii grato di avere ancora una vita davanti a te per fare meglio. Dopo penserai spesso a queste esperienze e non è sempre facile affrontare il sovraccarico; otterrai facilmente un'overdose di intuizioni che non puoi davvero assorbire. Non è necessario affrontarli immediatamente; è bene lasciare che tutto si stabilizzi. Alcune delle intuizioni e delle idee che hai ottenuto svaniranno lentamente e si perderanno di nuovo nel tuo subconscio. Altri rimarranno fedeli e saranno un'ispirazione più chiara. Le esperienze non digerite (dal viaggio, o dalla tua vita) possono persistere ed essere causa di proiezioni, quindi è bene lasciarle andare scrivendole, elaborandole o discutendole con gli altri. Rivivere le esperienze passate aiuta, anche se a volte doloroso, ad avere una nuova prospettiva sulle cose. Ti sbarazzi più o meno dei problemi e delle cose che hai affrontato, non influenzeranno più le tue emozioni o pensieri; lasci andare il peso morto emotivo.

4 - Visualizzare

Per alcune persone è facile da visualizzare; pensano a una mela, chiudono gli occhi e ne vedono uno. Per altri è più difficile. Ma sembra che i funghi magici siano utili per quasi tutti; immagini le immagini più belle e vedi davvero cosa ne pensi. Un viaggio in shroom può essere una vera scoperta in questo senso, puoi guardare e imparare a gestirlo, e puoi provarlo in seguito senza prendere nulla.

La visualizzazione è una tecnica antichissima, che stiamo lentamente riscoprendo. Nelle religioni antiche questo è stato ampiamente utilizzato e se hai un interesse più profondo, per esempio, nel buddismo, lo scoprirai in diversi esercizi e meditazioni. Nella pratica della meditazione vengono utilizzati i Buddha e le immagini complesse ma simmetriche, spesso dipinte su seta (Tangkhas). I mandala circolari compaiono anche in altre culture e può essere molto intuitivo disegnare qualcosa di simile durante un viaggio. Riprodurre le immagini con gli occhi chiusi è un esercizio di visualizzazione e può rivelarsi un'esperienza molto magica; secondo gli antichi Maestri è possibile influenzare la realtà o imporre la propria volontà al mondo materiale. Forse questo suona un po 'strano, ma durante un viaggio sei sicuramente su un terreno magico. Non hai bisogno di pensare a streghe o simili, ma non c'è dubbio che ci sia una relazione molto particolare tra ciò che crei nella tua mente o visualizzi e la realtà esterna, anche gli scienziati ora lo prendono sul serio.

Le religioni e le scuole spirituali di tutto il mondo usano queste tecniche, ma lo fanno anche i guru del management e gli spacciatori di felicità. C'è sempre un nucleo profondo di "visioni" ed esperienze interiori nel cuore di una tradizione. Esistono ancora persone che aderiscono alle religioni della vecchia terra e lavorano specificamente con l'immaginazione e la visualizzazione. Si chiamano Wicca o Craft e anche Voodoo in Sud America. Oltre ad altre tecniche usano la visualizzazione per rafforzare la loro volontà. Funzionano con oggetti e totem, ma questi sono semplicemente supporti rituali per ciò che tramano nelle loro teste. Nella maggior parte dei casi non ci sono cattive intenzioni, in questo modo si cerca effettivamente una dimensione spirituale positiva.

Puoi visualizzare spontaneamente, cosa possibile anche senza funghi magici, oppure puoi utilizzare un supporto esterno. Può essere una cassetta o un CD con suggerimenti (Egosoft Amsterdam ne ha molti). Puoi comprarlo o farlo da solo, oppure chiedere a qualcuno di aiutarti. Alcune persone sono molto brave in questo, ti guidano, per così dire, nel viaggio verso il sé. Questo si chiama "visualizzazioni guidate"; qualcuno che come guida ti aiuta, ti dà indicazioni e ti stimola. L'intenzione e la durata di tale visualizzazione sono ovviamente diverse. Ognuno ha progetti, problemi e desideri diversi. In generale c'è una fase di rilassamento (induzione), in cui ti rilassi, ascolti musica e con la suggestione che, ad esempio, sei sdraiato su un comodo letto in natura, ascolti il ​​tuo respiro e rilassi tutto il tuo corpo- parti. Un possibile suggerimento: senti una calda luce colorata che si irradia sui tuoi piedi e sale verso l'alto. La fase successiva sta diventando attiva nel tuo mondo dei sogni. Questo può essere un viaggio negli inferi, nel tuo subconscio personale, attraverso le scale fino al seminterrato, dove incontri spesso i tuoi genitori o parenti, in uno spazio buio dove puoi fare pace con questi sentimenti, proiezioni e pensieri più profondi. Se voli verso l'alto, - il nome agarico di mosca per Amanita muscaria non era così inverosimile - allora vai nell'oltretomba. Ovviamente la guida non può vedere questi mondi per te, ma è bene cercare un posto sicuro, una grotta segreta e dare un'occhiata a ciò che tieni nascosto lì. Puoi anche visitare i tuoi genitori e altre persone (magari tramite messaggeri o regali). Esiste un intero repertorio di simboli archetipici. Compaiono in tutti i tipi di leggende, il viaggio del giovane eroe attraverso i boschi, i grotteschi avversari, il castello con le scale, gli strani animali che lo minacciano, e infine la principessa - a volte c'è una rana da baciare - e il nuovo ruolo nel mondo. Questo modello è lo stesso in tutte le culture.

Costruisci il castello dei tuoi sogni

Una tecnica speciale, utilizzata anche dall'Istituto Arica, è la costruzione del tuo castello dei sogni attraverso la visualizzazione. Puoi costruire questo passo per passo; inizi con una custodia per le cose che vuoi liberare, immagini una sedia, una cabina e inizi ad ingrandirla passo dopo passo; alla fine costruisci un castello da sogno, inclusi i consiglieri. Senza supporto avrai bisogno di diverse sessioni, ma alcuni stimoli psichedelici ti aiutano a costruire più velocemente. L'idea alla base di questo è che puoi continuare a visitare il tuo castello immaginario dei sogni in un secondo momento, per contattare il tuo io più profondo. Se questo diventa veramente parte di te, puoi chiedere consiglio o trovare soluzioni ai problemi. Anche se richiede un certo sforzo, è una tecnica piacevole e potente. Non è nuovo, sappiamo che Sant'Agostino ha usato un approccio simile come strumento per memorizzare le cose e così anche i monaci tibetani.

Ricordarsi di chiudere bene alla fine di ogni visualizzazione; per tornare consapevolmente dove eri, per ringraziare la tua guida; non ti piacerà avere qualche affare in sospeso che ti perseguita. È bello poi alzarsi un po ', fare qualcosa di diverso, bere qualcosa e continuare il viaggio.

5 - Scendendo

I terzisti esperti sanno che scendere in modo gentile è molto importante. Durante il viaggio si lascia andare i meccanismi di difesa, parte dell'intero ego sta scomparendo. Che di per sé è una grande esperienza, poiché il mondo può essere visto e sentito come nuovo e nuovo, la realtà viene lasciata entrare di nuovo.

Quando il culmine del viaggio è finito e la consapevolezza normale riprende, il mondo assume la sua forma e il suo colore precedenti, ma per un po 'non siete protetti. La normale armatura di insensibilità, ego e maschere non è ancora a posto. Questa può essere una bella sensazione e probabilmente ti piacerebbe rimanere in quello stato il più a lungo possibile, ma poi il mondo si muove. Il telefono inizia a squillare, accendi la televisione, corri al negozio per prendere del cibo prima che si chiudano, muori per una sigaretta, senti il ​​bisogno di condividere la tua esperienza con quelli che ti sono vicini ma sono anche quelli che premono i pulsanti, in breve bussano alla realtà!

Cerca di non cedere troppo presto. Molti bad trip non sono stati bad trip, ma un bad trip mal gestito. In quello stato sensibile e speciale sei come un neonato, non rovinarlo. Prendersi del tempo per rilassarsi, per integrare l'esperienza in modo simpatico e gentile è il miglior regalo che puoi fare a te stesso e agli altri. In questo modo le scoperte positive, i circuiti di feedback appena scoperti, il senso di meraviglia che hai provato durante il viaggio restano con te più a lungo e possono persino rimanere una parte permanente della tua personalità. Le persone, in quella fase di discesa, di solito sono molto gentili, sensibili e simpatiche. Puoi riconoscere gli escursionisti e gli psiconauti davvero esperti perché sembrano aver integrato quelle qualità. Sotto questo aspetto assomigliano a monaci e persone spirituali; quelli che, forse in modi diversi, attraverso la meditazione, l'isolamento e l'esercizio fisico hanno vagato nello stesso spazio di quello che sperimentate in un viaggio dei funghi. Il processo di rientro graduale nel normale stato percettivo è, forse anche più del viaggio stesso, un'opportunità per cambiare delicatamente la tua personalità, alterare il tuo meccanismo di difesa, per lasciar andare schemi che non ti sono più utili. Una buona metafora è vedere un viaggio psichedelico simile a mettere una sbarra di ferro nel fuoco. Man mano che si riscalda diventa morbido e flessibile, può essere piegato in qualsiasi forma. Questo è ciò che fa un fabbro, e mentre lo toglie dal fuoco può usare il suo martello per formarlo (e rafforzarlo) finché non si raffredda e diventa duro.

Lo stesso con la tua personalità, nel viaggio è morbido e persino flessibile. Si può cambiare leggermente un po '. Questi cambiamenti tuttavia diventano cristallizzati e solidi nella fase discendente e quindi bisogna stare molto attenti. Un'esposizione troppo dura ai vecchi schemi, con i tuoi pulsanti riattivati ​​dalle persone intorno a te, le telefonate dei genitori, ecc., Non è così buona. In questo stato vulnerabile, cerca di scendere lentamente e consapevolmente. Chiediti se le tue reazioni agli eventi esterni devono essere realmente come prima. L'intero concetto di sale chill-out alle feste è davvero molto valido sotto questo aspetto. Si è capito che le persone che assumono tutti i tipi di sostanze hanno bisogno di un posto sicuro, tranquillo e confortevole per scendere dall'alto, sia che sia indotto da tamburi, danze o sostanze chimiche.

ORDINI

pagamento, spedizione, legale

MANUALI

come utilizzare

PSILOPEDIA

apri la tua mente